Fanno sorridere quando le si pronunciano, le frasi del dialetto romagnolo!

Il dialetto romagnolo è un dialetto della lingua emiliano-romagnola parlato in Romagna.

Bisogna comunque specificare che se vi capiterà di sentire il dialetto riminese, cesenate o ad esempio quello di Forlì noterete che l’accento è ben diverso.

Il dialetto romagnolo serve per capire aspetti del presente e del passato e per permettere di esprimersi e comunicare nei contesti in cui il dialetto è ancora una realtà viva.

Non dobbiamo considerarlo come segno di una inferiorità culturale o di una diversità sociale, anzi come spesso ritenuto fino a qualche anno fa, ma un patrimonio di preziosissimo valore linguistico, che merita d’essere trasmesso alle generazioni future.

Determinati modi dire, le canzoni e le filastrocche in dialetto romagnolo lo hanno trasformato in un vero e proprio genere espressivo, e hanno dato un immagine divertente a quel carattere gioviale e aperto che contraddistingue i romagnoli.

Lasciamo qualche frase per sorridere insieme 🙂

Smanè la vèggia = Andiamo a casa

Quel e counta cum’e do ad coppi quand che cmanda bastoun = si dice di qualcuno che non conta tanto nelle decisioni

Ma sa fet a posta? = Ma fate apposta?

Lasa ‘ndè = lascia andare

A penza pina u’s rasounna mey = A pancia piena si ragiona meglio