In Romagna la Colomba si trasforma…. in Pagnotta Pasquale!

La pagnotta pasquale (in dialetto romagnolo pagnòta ‘d Pasqua) si consumava la mattina della domenica con i salumi e l’uovo benedetto di ritorno dalla Santa Messa. Si preparava specialmente in campagna, dove era abitudine fare il pane fresco la vigilia di Pasqua. È una ricetta antichissima e non si sa esattamente a quale periodo risalga.

Tradizionalmente si mangia la mattina di Pasqua accompagnato da uovo benedetto e salame. Si può preparare con o senza l’uvetta.

Armatevi di pazienza e corriamo in cucina! 🙂

Ingredienti

  • 700 g di farina manitoba
  • 4 tuorli d’uovo
  • 400 ml di latte
  • 150 g di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bustina di lievito di birra secco
  • 50 ml di olio di semi
  • noci di burro q.b.
  • scorza di un limone
  • 1 pizzico di sale
  • 80 g di uvetta

Procedimento…

Per prima cosa scaldate un bicchiere di latte e fatevi sciogliere all’interno metà del lievito di birra, versate il tutto nella ciotola della planetaria e iniziate ad impastare aggiungendo la farina e la vanillina. Impastate bene fino ad ottenere un panetto compatto ma omogeneo.
Coprite il tutto con un panno umido e fate lievitare per 10/12 ore.


Trascorso il tempo di lievitazione ammollate l’uvetta per una decina di minuti, riprendete il vostro panetto, scaldate il resto del latte, fatevi sciogliere l’altra metà del lievito poi unitelo all’impasto lavorando con la planetaria munita dell’apposito gancio.


Lavorate al minimo poi aggiungete lo zucchero, l’olio e qualche fiocchetto di burro, la scorza del limone, la vanillina, il sale e l’uvetta ben strizzata.
Quando gli ingredienti iniziano ad essere legati tra loro aggiungete anche i tuorli, uno alla volta. Impastate sempre alla minima velocità e se necessario aggiungete qualche cucchiaio di farina, ricordando che l’impasto deve risultare morbido e omogeneo. Coprite con un panno umido e fate lievitare per altre 8 ore.

Riprendete l’impasto, lavoratelo su di un tagliere infarinato e dategli la forma di una pagnotta adagiandola direttamente su di una teglia foderata con carta da forno e lasciate lievitare all’interno del forno chiuso per 2-3 ore.


Prima di cuocere incidete la superficie con la lama di un coltello e spennellate con un uovo sbattuto o con del latte.
Infornate in forno già caldo a 180 °C e fate cuocere per 50-60 minuti circa.

A cottura ultimata togliete dal forno e lasciate raffreddare completamente prima di tagliare a fette e servire.