“La Teresina, non una semplice barca”

“E’ il ponte con il nostro passato ed incarna una tradizione marinara che è giusto rinnovare di generazione in generazione”

E’ così che viene definita dai cittadini di Bellaria la storica imbarcazione affidata al Circolo Nautico di Bellaria.

L’imbarcazione è stata costruita a Murano nel 1948 ed è del tipo comunemente usato per piccoli trasporti locali e come barca da pesca. E’ stata utilizzata fino agli anni 80-90 del secolo scorso.

Per l’esattezza era utilizzata come vongolara, è lunga e stretta, il baglio massimo da prua a poppa è quasi costante, è armata a goletta con vele al terzo; per quanto riguarda le appendici si affida ad una grande pala del timone poco profonda, che è la qualità di tutta la barca.

Ciò che la contraddistingue sono senz’altro i due dipinti presenti sulla prua: la colomba e l’angelo musicante.

Il restauro della Teresina, uno degli ultimi e più belli esemplari di questo tipo di imbarcazione, è durato 5 anni ed è stato realizzato dall’Associazione Barche sull’Adriatico di Bellaria Igea marina che in questi anni ha già recuperato altre bellissime “nonne del mare”.

Nel 2003 terminò il suo restauro e l’Associazione donò la Teresina al Comune di Bellaria che la nominò patrimonio della Città.

Nel 2018 il bragozzo storico Teresina, patrimonio e simbolo della città, ha festeggiato i suoi 70 anni in compagnia di molte altre signore del mare.