“Zeppole di San Giuseppe”, festeggiamo tutti i papà

Il papà è la figura di riferimento nella vita di ogni bambino, l’eroe da emulare di ogni figlio e il primo amore di ogni bambina. Ebbene si, si festeggia in tutto il mondo ma con date diverse.


La più antica storia inerente alla festa del papà risale circa a un secolo e mezzo fa, ma è dai primi del Novecento che l’usanza di celebrare i padri di famiglia comincia a diffondersi in tutto il mondo. La Chiesa Cattolica fu’ la prima ad associare la figura del papà ad una celebrazione: esattamente nel 1871 con la “nomina” di San Giuseppe quale “protettore dei padri di famiglia”.

Insieme a voi vogliamo festeggiarla con un gustoso dolce tradizione, le “Zeppole di San Giuseppe.” Scopriamo insieme tutti gli ingredienti e i passaggi per ottenere delle gustosissime zeppole.

Ingredienti per 12 zeppole:

  1. ACQUA 250 ml • 750 kcal
  2. FARINA TIPO 00 160 gr • 750 kcal
  3. UOVA 4 • 750 kcal
  4. BURRO 70 gr • 380 kcal
  5. BUCCIA GRATTUGIATA DI LIMONE 1
  6. SALE MARINO 1 pizzico • 286 kcal

Per la Crema:

  1. LATTE 500 ml • 750 kcal
  2. FARINA TIPO 00 1 cucchiaio • 750 kcal
  3. ZUCCHERO BIANCO 5 cucchiai rasi • 750 kcal
  4. LIMONCELLO 1 bicchierino • 304 kcal
  5. UOVA 2 tuorli • 750 kcal
  6. PER DECORARE
  7. ZUCCHERO A VELO • 79 kcal
  8. AMARENE sciroppate, q.b.

E ora al lavoro! Procedimento:

Per preparare la ricetta delle zeppole di San Giuseppe al forno, mettete in una pentola l’acqua, il burro tagliato a dadini e un pizzico di sale. Fate sciogliere il burro e portate ad ebollizione.
Spegnete il fuoco, aggiungete la farina (che avrete precedentemente setacciato) e la buccia grattugiata di un limone (che donerà un invitante profumo ai bignè, una volta cotti).
Ora Mescolate e rimettete sul fuoco per un paio di minuti o almeno fino a quando il composto non si staccherà dalle pareti della pentola.

A questo punto aggiungete le uova, una ad una, mescolando bene (sempre a fuoco spento, per non rischiare di cuocere l’uovo con il calore della pentola). Rimettete sul fuoco per un paio di minuti. Spegnete e mettete il composto in una siringa da pasticcere.
Foderate di carta da forno una teglia e create dei cerchi concentrici di pasta. Ogni disco di pasta dovrà poi essere sormontato da un circoletto di pasta che darà “spessore” al bignè e dove, dopo averli cotti, inserirete la crema pasticcera.

Mentre cuocete in forno i bignè (a 200° per circa 20 minuti) preparate la crema pasticcera.
In un pentolino mettete il latte e la farina. Mescolatela con una frusta a mano facendo attenzione che non si formino grumi.
Fate cuocere a fuoco medio sempre mescolando, aggiungete i tuorli d’uovo e lo zucchero.
Prima che la crema addensi aggiungete il bicchierino di limoncello che donerà il profumo alla crema pasticcera.
Fatela rapprendere e spegnete quando avrà raggiunto la consistenza che preferite (se è troppo liquida ammorbidirà i bigne……se è molto soda potrete farcirli usando la siringa da pasticcere.
Io ho scelto una consistenza media, per poterli farcire semplicemente usando un cucchiaino). Aggiungete su ogni Zeppola di san Giuseppe un’amarena sciroppata (scolata precedentemente dallo sciroppo) e spolverate con zucchero a velo. Servite subito. Si conservano in frigo al massimo per due giorni.

Si cucinano in un forno statico o ventilato?
Per la ricetta delle zeppole di San Giuseppe, è preferibile usare un forno statico perché col ventilato potrebbero deformarsi.

Le zeppole di San Giuseppe cotte in forno si conservano per una settimana chiuse in un contenitore ermetico ma, se farcite, vanno conservate in frigorifero per 2 giorni.